Disturbi alimentari: Yo-Yo

Questa tipologia di disordine alimentare costituisce la casistica più frequente,
per quanto solitamente chi ne soffre come prima soluzione tende a rivolgersi a
dietologi e medici, e solo successivamente allo psicoterapeuta.
Si tratta di soggetti affetti da bulimia che riescono a stare a dieta per
qualche tempo ma poi perdono il controllo, e quindi oscillano continuamente fra
peso forma e sovrappeso. In pratica chi è affetto da tale disturbo finisce con
il dimagrire quando è ingrassato e aumentare di peso ogni volta che è riuscito a
dimagrire. Perennemente in lotta con le diete, alternano così controllo e
perdita del controllo. Purtroppo questo meccanismo perverso non è fine a se stesso ma ha effetti nascosti che aumentano il problema che si vorrebbe eliminare. La dieta eseguita in un regime di privazione alimentare spesso non accompagnata da ginnastica fisica, produce un consumo della massa magra, i muscoli, prima ancora dei grassi. Quando la/il paziente ha raggiunto il peso desiderato (la bilancia, il nemico che veste i panni dell’amico), inizia a mangiare in abbondanza oramai svincolata dal senso di colpa. il metabolismo però è diminuito a causa della perdita di massa muscolare, pertanto le calorie del cibo assunto, non bruciate, verranno più facilmente accumulate come grasso. Ciò porterà il soggetto ad assumere facilmente il sovrappeso che, suscitando sensazioni di fallimento e colpa, indurranno ad una nuova dieta, innescando il circolo vizioso.

 

Torna a Problemi trattati