Uso di psicofarmaci

 

Non si utilizzano farmaci

La terapia breve strategica, in quanto psicoterapia non presume l’ausilio di
farmaci, anzi prevede in questi casi l’abbandono degli stessi da parte del
paziente nella fase terminale dell’intervento; nella sua fase iniziale la
terapia farmacologica non sarà toccata in modo d’esser certi che qualsiasi
variazione della situazione del paziente sia da imputare all’effetto che le
manovre strategiche e non a variazioni nella sua biochimica. Successivamente
quando il problema sarà sbloccato e si avvierà alla soluzione, con la
collaborazione dello psichiatra presso il quale il paziente è in cura, si
procederà alla riduzione graduale dei farmaci fino al loro distacco totale.