Bulimia con autoinduzione di vomito

Vomito autoindotto

disturbi alimentari: vomito autoindotto
disturbi alimentari: vomito autoindotto

Bulimia con autoinduzione di vomito è un disturbo alimentare delle ragazze di orientamento bulimico o anoressico,  legato alla convinzione che,
vomitando, si può mantenere il controllo del proprio peso senza rinunciare al
piacere del cibo, riuscendo così ad evitare anche le preoccupazioni familiari e
degli amici, nonché le pressioni ad alimentarsi regolarmente. E’ attraverso
questa condotta che si instaura e persiste il disagio denominato “vomito
autoindotto” oppure “vomiting”, che è appunto caratterizzato dal vomitare
volontariamente ogni volta che si mangia qualcosa.
Nonostante tale disturbo sia classificato come una particolare variante della
Anoressia o della Bulimia, pare invece che la sua struttura sia completamente
diversa tanto da renderlo più simile ad una perversione basata sul cibo che non
ad un disordine alimentare. Il rituale del vomito, infatti, diventa con il
passare del tempo sempre più gratificante, fino a trasformarsi nell’arco di
qualche mese in un piacere a cui non si riesce più a rinunciare.

 

Torna a Problemi trattati