Cenni storici sulla Terapia Strategica Breve

Cenni storici sulla terapia strategica

 

G. Bateson

BatesonNel 1953 l’eminente antropologo Gregory Bateson fu incaricato dalla Fondazione
Rockefeller di studiare i il ruolo dei paradossi dell’astrazione nella
comunicazione.Tra il 1953 ed il 1962 Gregory Bateson e il suo gruppo di ricerca
composto da Jay Haley, John Weakland, Don D. Jackson e William Fry, condussero
uno dei più importanti e influenti progetti di ricerca sulla scienza del
comportamento. Rifacendosi alla teoria dei tipi logici di B. Russel e A.N.
Whitehead focalizza l’attenzione sulla natura dei processi comunicativi, il
contesto e i paradossi. Questa ricerca approfondita ha rivoluzionato il modo di
comprendere il comportamento umano e nel fare questo costruirono la
teoria della comunicazione
, teoria che alla base della
terapia familiare e della terapia breve.

Milton Ericson

Milton Ericson
Milton Ericson

Autore al quale si devono strategie e tecniche di intervento capaci di risolvere in
tempi brevi problemi psicologici. A lui si deve anche l’acquisizione
dell’importanza del linguaggio usato in modo da indurre una
suggestione ipnotica
che consenta di portare il cliente
alla risoluzione rapida. Milton Ericson non si rifaceva nessuna teoria sulla
personalità ; ognuno è unico e quindi l’intervento deve essere calibrato alla sua
realtà specifica. Poco prolifico nelle teorizzazioni,i suoi interventi sono
stati studiati e formalizzati da autori quali J. Haley, J.Zeig, E. Rossi,
Blander e Grinder, S.Rosen e P. Watzlawick.

P. Watzlavick

Pawl-Watzlawich-150x150E’ stato il sistematizzatore dell’approccio sistemico-strategico, condensando le
conoscenze derivate dal modello sistemico di Bateson, il modello strategico di
Ericson, le nuove conoscenze nel campo della fisica dovute a Von Foester,
Maturama, Valera, con le esperienze del gruppo di Palo Alto e la loro
osservazione che in patologia sono proprio le
soluzioni tentate
ma che non funzionano la causa del
mantenimento e dell’alimentazione del problema

 

Don D. Jackson

don jacksonNel 1958 Don Jackson fondò il Mental Research Institute(M.R.I.), dove fu raggiunto
da Virginia Satir , Jules Riskin e successivamente da Paul Watzlavick, formando
uno dei più creativi gruppi di ricercatori-operatori nel campo della terapia
della famiglia; successivamente si unirono Jay Haley e John Weakland.
torna a Terapia Breve Strategica