Obiettivi della Terapia Strategica

Obiettivi della Terapia Strategica

Il fine della psicoterapia breve strategica non è la risoluzione assoluta del
problema “esistenza”, in quanto crediamo che ciò sia impossibile e che tutte le
dottrine che promettono stati di assoluta felicità siano un imbroglio. Il fine è
piuttosto quello di mettere in grado la persona che chiede aiuto di acquisire
quelle capacità e strategie che lo rendano abile ad affrontare nella maniera più
funzionale i problemi che la vita inesorabilmente pone sul cammino di tutti gli
esseri umani.

Crediamo, inoltre, che la più importante verifica di un modello terapeutico non
sia la sua architettura teorica o la profondità delle analisi in esso espresse,
ma il suo valore euristico e la sua capacità di intervento reale, misurate in
termini di efficacia ed efficienza nella risoluzione dei problemi a cui si
applica (Giorgio Nardone,1988).

La terapia strategica può per questo essere definita come “l’arte di risolvere
complicati problemi umani mediante soluzioni apparentemente semplici”. Problemi
e sofferenze che appaiono complessi e persistenti da anni, infatti, non
richiedono necessariamente interventi altrettanto lunghi e complicati.

Torna a Terapia breve strategica