Bullismo

Bullismo

Il bullismo è il fenomeno delle prepotenze perpetrate da bambini e ragazzi nei
confronti dei loro coetanei, soprattutto in ambito scolastico. A differenza di
quanto si potrebbe pensare, tali comportamenti riguardano sia maschi che
femmine, ma nei due sessi si esprimono in due modi differenti: i maschi mettono
in atto soprattutto prepotenze di tipo diretto, come aggressioni fisiche e
verbali; le femmine, invece, utilizzano in genere modalità indirette di
prevaricazione.

Quasi sempre, in particolare nei casi di ostracismo, l’intera classe tende ad
essere coinvolta nel bullismo tramite meccanismi di consenso, più o meno
consapevole. Questo non solo per timore di diventare nuove vittime dei bulli, o
per mettersi in evidenza nei loro confronti, ma anche perché è un modo per
esprimere, sia pur in negativo attraverso la designazione della vittima quale
capro espiatorio, la cultura identitaria del gruppo.

Torna a Problemi trattati